La scuola che sogno

Presentazione

Il periodo non facile dell’adolescenza viene vissuto per lo più all’interno della scuola; è qui che gli insegnanti non solo trasmettono il sapere, ma ricoprono il delicato ruolo di educatori, pronti a confrontarsi ogni giorno con gruppi-classe variegati e alunni dalle situazioni personali a volte molto critiche.

Giancarlo Pavano, andando oltre la classica teoria pedagogica, racconta la sua esperienza a diretto contatto con studenti dai difficili tratti comportamentali ed “emotivamente analfabeti” e propone una strategia di intervento: la creazione di una “alleanza educativa” – stipulata fra insegnanti, genitori, professionisti ed educatori esterni alla scuola –, che, condividendo progetti di recupero differenziati e personalizzati, si impegna a sanare quel mal-essere giovanile che può generare non solo abbandono scolastico ma anche fenomeni di aggressività come il bullismo.

La scuola che il professor Pavano sogna è accogliente e capace di ascoltare e far risuonare la voce di chi è debole e “diverso”; è una scuola dove si impara a gestire i conflitti e a rispettare le regole; dove il linguaggio del corpo rivendica la sua autenticità; è una scuola, infine, dove si formano ragazzi “abili alla vita”.

Queste pagine, quindi, rivolgono un invito appassionato a tutti coloro che si occupano di educazione: recuperare quella “comunicazione empatica, che è il fondamento stesso di quell’humanitas di cui i docenti sono espressione”.

Autore: Giancarlo Pavano

Clicca qui se sei interessato all’acquisto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This